Homepage

ICARO: cloud for business acceleration of SMEs

DISIT lab for ICARO description in a page, download here.

Most of the small and medium-sized enterprises are based on old architectures hosted on their local servers. A clear advantage offered by Cloud for SMEs' is the cost reduction, increment of flexibility, enhance and accelerate the renewal. Housing and hosting solutions available are rigid, have inertia adaptation to new requirements, in increments of market, require huge investments in infrastructure and/or re-engineering of processes and management software. For SMEs' need to go towards the concept of business as a service.
 
ICARO aims(with an action of industrial research, innovation and experimental development) to produce prototypes of innovative technology solutions to solve these difficulties, providing an integrated and gradual access to cloud services as a service, with customized cost models and consumption, accessible to the business owner.
 
ICARO partners cover the research activities in the field of distributed systems (cloud middleware, automatic, reliability), artificial intelligence (semantic computing and intelligence tools for the generation and verification of configuration issues and automated combination of services), operational research for the optimization of cost models and management of the cloud. This means to create a smooth transition to the cloud with solutions that can handle the new requirements with basic facilities and complexities that can be easily integrated with existing solutions, with attention to the increases / decreases in business. The solutions of ICARO are validated against actual cases of companies using ERP, CRM, e-learning, workflow, CMS, marketing, etc.

          
    


 
DISIT Lab of the University of Florence(http://www.disit.dinfo.unifi.it, Distributed Systems and Internet Technology Lab) in ICARO cloud project has competence and is working on:
 
  • ICARO Cloud Ontology and Knowledge base: which consists in an innovative ontology which has been used as model for a big data RDF store including cloud resources configurations and conditions at level of IaaS, PaaS, and SaaS, SLA of multitier applications and deployments, monitoring data, supporting reselling, brokerage, etc.
  • ICARO Smart Cloud Engine (see SMART CLOUD PAGE) for automated provisioning and verification of service composition and deploy: a set of tools for reasoning about cloud status taking into account the cloud status and evolution via the ICARO Knowledge Base. The intelligence on smart cloud is enforced by means of a set of algorithms to perform: detection and prediction of critical conditions, verification and validation of configurations (feasibility in terms of consistency and completeness and taking into account present and possibly available resources), unexpected correlations about facts on cloud evolution, estimation of slack, automated verification of completeness and consistencies, etc.
  • ICARO Monitoring and Reporting tools: which includes a data collection tool based on Nagios Monitoring tools and VCenter monitoring tools, plus a set of plugins to support multiple vendors and standards at levels of IaaS, PaaS, and SaaS. Estimation and production of high level metrics, generation of graphic and data results via services for reselling portals and cloud customers.
  • Cloud Simulator: create simulated data centers with simulated workloads starting from real patters of exploitation of resources (network, cpu, memory, storage access, etc.), and allow to study the workload evolution on the cloud.
 
ICARO cloud (project): Architettura Generale, draft
ICARO (project): Cloud solution for Business Acceleration of SMEs





Progetto ICARO: overview, 2014
soluzioni e strumenti smart per avere – maggiore flessibilità sul Cloud – adattare soluzioni software alle nuove esigenze cloudbased – produrre e gestire servizi a consumo: Business Process as a Service Tramite modelli, strumenti e algoritmi per – la gestione della configurazione e del deploy dei servizi e processi cloud – Il middleware e l’astrazione dei servizi sul cloud – l’ottimizzazione dei costi per le PMI e per la gestione ...


ICARO cloud (project):stato dell'arte sull'interoperabilita' fra cloud
ICARO (project): Cloud solution for Business Acceleration of SMEs


 


Il cloud per l'accelerazione del business delle PMI: il progetto Icaro
Parte 1 (Paolo Nesi): Problematiche e motivazioni, Modello Cloud avanzato ICARO, Architettura e Soluzione, Strumenti della Soluzione ICARO, Parte 2 (Francesco Falaschi): Soluzioni Cloud vs soluzioni On-premise, Datacenter di Computer Gross (Empoli), Cloud declinato nel mercato Italiano, Startup trend, Esempio pratico di cost saving. Il passaggio al cloud è ora una problematica aperta e discussa, e spesso senza grandi risultati. Le questioni da prendere in considerazione sono moltissime, da quelle strategiche: costi di gestione, affidabilità, protezione dei dati, servizi scalabili, gestione e controllo del business; a quelle tecniche: migrazione, conversione, tempi di trasformazione, il transitorio, etc. A queste problematiche si aggiungono: informazioni contrastanti, la formazione del personale, la chiarezza delle offerte. La risoluzione di queste problematiche ha dato luogo al progetto ICARO. I risultati del progetto permettono di poter creare un passaggio graduale al cloud con soluzioni in grado di gestire le nuove esigenze con servizi di base e complessi, facilmente integrabili con le soluzioni attuali, con attenzione agli incrementi/decrementi di business. Le soluzioni di ICARO vengono sperimentate e validate rispetto a casi reali di aziende che utilizzano sistemi ERP, CRM, elearning, workflow, CMS, marketing, etc.

ICARO cloud (project): modellazione della knowledge base
Questo documento e’ la versione aggiornata del deliverable D2.9.1 Analisi e modellazione della Knowledge Base e del Reasoner, inoltre per la parte relativa alla definizione della ontologia aggiorna anche quanto riportato nel deliverable D3.4 Specifica di dettaglio dei sistemi SCE, SM, Knowledge Base e Reasoner. In questo documento viene riportata la definizione dell’ontologia per la descrizione delle entità che entrano in gioco nella KnowledgeBase della piattaforma ICARO, questa definizione e’ stata fatta sulla base dei requisiti e test case proposti in altri deliverable del progetto oltre che di conoscenza specifica del dominio. Inoltre il documento riporta una analisi dei Reasoner che potrebbero essere usati e l’individuazione dei requisiti tecnici principali per l’inferenza e il controllo di consistenza delle istanze dell’ontologia. La Knowledge Base è un componente dell’architettura Icaro che contiene le informazioni relative alla piattaforma. E’ utilizzata da Smart Computing Engine (SCE), Supervisor & Monitor (SM), Business Producer (BP), Configuration Manager (CM) e Reasoner per ottenere informazioni su i servizi attivi e quelli disponibili, sulle macchine virtuali ed il loro stato, sugli utenti registrati, etc.

ICARO (project): D3.27.1, Modelli di ottimizzazione dei sistemi cloud, stato dell'arte
In questo documento, a partire dalla review riportata nel documento ICARO_Deliverable 3_26 1_Comportamento dei broker verranno analizzate e discusse nel dettaglio le funzioni multi obiettivo presentate in letteratura. In particolare nel prossimo capitolo verrà ripreso lo schema di classificazione utilizzato nell’analisi sopra citata. Infine, nel Capitolo 3 verranno presentati alcuni esempi significativi di funzioni multi obiettivo. Riguardo le tecniche di efficienza energetica per la progettazione di un sistema cloud verde, in letteratura sono presenti molti contributi che definiscono il problema e propongono soluzioni per realizzare un sistema con basse emissioni di CO2. Questa tipologia di obiettivo non sarà oggetto, almeno in fase preliminare, di questo lavoro. L’altra funzione obiettivo si interessa delle preformance del cloud, intese come qualità del servizio (QoS) e rispetto degli accordi sul livello di servizio (SLA). La proprietà di elasticità, cioè la capacità di rilasciare delle risorse rapidamente è spesso indicata come una delle caratteristiche chiave, in quanto consente di adattare dinamicamente la sottostante infrastruttura informatica virtuale per le esigenze dinamiche di esecuzione delle applicazioni. I modelli presenti in letteratura considerano un insieme limitato di risorse (CPU, storage, RAM, rete). Questo è particolarmente vero a livello IaaS, dove gli utenti richiedono/rilasciano risorse, pagando per il loro utilizz...

Introduzione al Cloud e Virtualizzazione (con overview del Progetto ICARO)
Definizioni di base, La Virtualizzazione, Il Cloud, Lo stack del cloud, High Availability, La gestione del datacenter, Come si lavora con VM, Il progetto ICARO. Progetto: Regione Toscana, POR CReO 2007 – 2013, LINEA DI INTERVENTO 1.5.a - 1.6, BANDO UNICO R&S ANNO 2012: Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze; Area di Coordinamento Industria, Artigianato, Innovazione tecnologica; Settore Ricerca industriale, Innovazione e Trasferimento tecnologic....




 


ICARO project: Manuale di uso dello Smart Cloud Engine, SCE, D4.35.1
Questa eè la prima versione del manuale di unso dello Smart Cloud Engine ed include solamente: scheduler e simulatore. Vedasi inoltre la knowledge base in documento separato.




ICARO Project: Manuale d'uso e manuale tecnico del modulo SM, Monitoring, D4.36.1
Scopo del presente documento è quello di presentare il manuale d'uso realtivo allo stato attuale di sviluppo dell'interfaccia grafica del modulo SM (Supervisor & Monitor) e la documentazione tecnica relativa al set di API messe a disposizione dal server REST a supporto del modulo SM. Il documento presenta la descrizione dell'interfaccia grafica e successivamente l'elenco delle A



ICARO project: D3.27.3 Cloud Simulator, Design, User Manual and Test
The first step in developing a new simulator is to decide which of the below challenges the developer wants to engage. In fact, most of the simulators already developed are focused on one challenge only. In (1) (2) are described the major challenges that prevent the cloud as being a standard platform as: •Security: since all the storage and computations are processed in cloud servers, the importance of confidentiality, data integrity and non-repudiation issues are predominant. •Cost Modeling: cloud computing has a unique pay-as-you-go service model; through which organizations pay only for what is being used and nothing more. For example, it might be highly beneficial for a company if a brand new high powered server farm could be obtained to introduce a new web based market offering with zero upfront capital. •Energy Management: due to fluctuation of workload, the average load is only 30% of data center resources and rest of the 70% account putting resources in sleep mode, so the main goal is to run an application with a minimum set of computing resources and maximize the resources that are in sleep mode (3) (4) •Virtual Machine Migration: since cloud computing is a distributed system, when the workload is increased in a particular data center, virtual machine migration helps to prevent performance degradation of the system.



 

Project coordinator:Paolo Nesi, UNIFI, paolo.nesi@unifi.it  
Main Partners:Computer Gross, LiberoLogico, AltroLavoro, University of Florence

  
ITA:
Le piccole e medie imprese presentano applicazioni su architetture non cloud e non WEB, ospitate sui loro server locali. Affinché il cloud sia un vantaggio per le PMI e’ necessario ridurre i costi, incrementarne la flessibilità, favorire ed accelerare il rinnovo. Le soluzioni di housing e hosting disponibili sono rigide, presentano inerzie all’adattamento a nuove esigenze, ad incrementi di mercato, necessitano di ingenti investimenti in infrastrutture e/o re-ingegnerizzazione dei processi e dei software di gestione. Per le PMI e’ necessario andare verso il concetto di business as a service.
iCaro intende (con un’azione di ricerca industriale e sviluppo sperimentale) produrre prototipi di soluzioni tecnologiche innovative per poter risolvere queste difficoltà, garantendo in modo integrato e graduale l’accesso a servizi cloud as a service, con modelli di costo personalizzati e a consumo, accessibili per il business effettivo. Saranno utilizzate azioni di ricerca nell’ambito dei sistemi distribuiti (cloud middleware, gestione automatica, affidabilità), dell’intelligenza artificiale (strumenti semantic computing e intelligence per la generazione e verifica delle problematiche di configurazione e combinazione automatica di servizi), della ricerca operativa per l’ottimizzazione dei modelli di costo e della gestione del cloud. Questo implica poter creare un passaggio graduale al cloud con soluzioni in grado di gestire le nuove esigenze con servizi di base e complessi, facilmente integrabili con le soluzioni attuali, con attenzione agli incrementi/decrementi di business. Le soluzioni di iCaro saranno sperimentate e validate rispetto a casi reali di aziende che utilizzano sistemi ERP, CRM, elearning, workflow, CMS, marketing, etc.

logos

0
Il tuo voto: Nessuno